­
  • 7b974b11248d9deba507a6f1a604ebe2

    7b974b11248d9deba507a6f1a604ebe2

  • verbano 2017

    verbano 2017

  • verbano 2017 4

    verbano 2017 4

  • verbano 2017 3

    verbano 2017 3

  • verbano 2017 2

    verbano 2017 2

  • Criterium 2017

    Criterium 2017

  • n8

    n8

  • n7

    n7

  • n5

    n5

  • n4

    n4

  • n3

    n3

  • n2

    n2

  • n0.5

    n0.5

Risultati Campionati Svizzeri a Squadre 2012

RISULTATI  NSL

CLASSIFICA

                  BRAVISSIME RAGAZZE !!!

ARTICOLO GdP MAX

 

Il movimento natatorio cantonale esce indubbiamente rinforzato da quest’ultimo week-end di gare che ha praticamente chiuso la stagione invernale di vasca corta.

            Erano, infatti, in programma, le fasi finali della Lega A e B dei Campionati Svizzeri di Società, rispettivamente organizzate a Uster, dopo che per alcuni anni sembrava si fosse riusciti a trovare una sede fissa per la kermesse in quel di Neuchatel che però da un paio di stagioni ha declinato l’impegno.

            Il programma della manifestazione prevede una fase eliminatoria regionale che serve per scegliere le due squadre, maschili e femminili, che prenderanno il posto delle ultime due classificate della Lega B nell’anno precedente, le ultime due classificate nella Lega A vengono, invece, rimpiazzate dalle prime due della Lega B e, ovviamente, la prima in classifica della massima serie, maschile e femminile, si può fregiare del titolo di Campione Svizzero e laurearsi così miglior equipe natatoria nazionale.

            In Lega A, quest’anno, erano presenti tre squadre ticinesi: quella maschile e quella femminile del Lugano, e quella femminile della Nuoto Sport Locarno, le ambizioni della vigilia sono però, purtroppo, state ridimensionate da alcune defezioni a causa di svariati malanni fisici: è stata determinante l’assenza del velocista Artyom Machekin che ha relegato l’equipe maschile luganese al dodicesimo rango sancendone così la retrocessione in Lega B, mentre quella femminile si è ottimamente difesa giungendo al settimo posto; ancora meglio ha fatto l’altra squadra ticinese, infatti la compagine locarnese composta, in rigoroso ordine alfabetico, da Anaïs De Marchi, Gaia Di Salvo, Yoelle Dorthe, Ivana Gabrilo, Alessandra Molinari, Elena Sollberger e Alexandra Touretski è riuscita, nonostante Ivana ed Alexandra non fossero al meglio e quindi siano state utilizzate solo in parte, nell’impresa di conquistare un ottimo quinto rango conclusivo ad appena una sessantina di punti dal quarto del Biel, a sua volta preceduto da Limmat, Losanna ed Uster che si è così laureata Campione Nazionale 2011-2012.

            Considerando che il margini di crescita delle ragazze locarnesi è ancora molto ampio, vista la loro giovane età e l’importantissimo contributo che può offrire una Gabrilo mai così in forma e motivata, possiamo affermare che nel prossimo futuro questo gruppo così ben affiatato ed eclettico potrà togliersi grandi soddisfazioni e cercare di riportare in Ticino un piazzamento che manca ormai dai tempi della TAL.

            In Lega B, invece, l’A-Club Savosa ha ottenuto due grandi successi imponendosi in entrambe le classifiche, sia maschile che femminile, conquistando così il diritto di partecipare alla prossima edizione dei Campionati a Squadre in Lega A andando così a portare a quattro il numero delle compagini ticinesi presenti nella massima serie. Il team maschile di Mauri capitanato da Jovan Mitrovic autore, tra l’altro, della miglior prestazione del campionato, con il punteggio ottenuto, risulta così essere il più forte in ambito cantonale, mentre quello femminile è secondo soltanto a quello delle locarnesi.

            Praticamente senza problemi la permanenza in Lega B delle altre ticinesi Bellinzona e Mendrisiotto, sia in ambito maschile che in quello femminile.

            La stagione invernale del nuoto ha praticamente chiuso qui i battenti, ad eccezione dell’appuntamento con la Jugend Cup del prossimo week-end, manifestazione riservata alle rappresentative regionali prevista a Meilen.

 

 

 

 

 

 

­